MONTE CONERO

Belvedere Nord

Il Belvedere Nord del Monte Conero è un luogo semplice da raggiungere. Esso è considerato come una vera e propria finestra sul mare, incorniciata da cespugli di ginestre e con una vista mozzafiato.

Si può raggiungere in due differenti modi. Lasciando l’auto nel parcheggio antistante l’hotel Monte Conero per poi salire sul sentiero che porta alla base militare e quindi, appena superata, seguendo il sentiero che è delimitato da una sbarra pressoché sempre aperta per poi tenere la direzione dei vari cartelli indicativi.

Altrimenti, con una camminata più impegnativa ma molto soddisfacente partendo dal Poggio di Ancona.

Belvedere Sud

Raggiungere il Belvedere Sud è un’escursione di trekking che vi farà vivere la magia del bosco, raggiungendo una vista fantastica sulle Due Sorelle, scogli nel mare che danno il nome alla celebre spiaggia.

Il panorama, a picco sull’acqua, è coinvolgente ed evocativo e si apre in differente vie che potranno portarvi al bellissimo Passo del Lupo.

Grotte Romane

Scavate probabilmente in epoca imperiale, sono situate verso la metà della strada che va da Massignano al Poggio; erano delle cave scavate dagli schiavi.  Si pensa che dalle viscere delle grotte siano usciti i blocchi di pietra con i quali è stato costruito il Poggio, Massignano ed alcuni monumenti e chiese di Ancona (forse anche San Ciriaco).

La cava, con il trascorrere del tempo, venne perdendo la sua funzione, fino alla completa inattività nei secoli XVI e XVII, a causa di terremoti ed alluvioni che provocarono una serie di valanghe tali da ostruirne l’ingresso.

Numerose sono le leggende che riguardano le gallerie, tra le quali ricordiamo l’origine della denominazione “Grotta degli schiavi a Monte”, accanto al tradizionale nome con cui sono note. Si narra, infatti, che una rivolta degli schiavi costretti a lavorare nella cava portò alla cattura e all’uccisione dei sorveglianti, condotti “in profondità dentro le viscere della montagna”.

Incisioni Rupestri

Il Monte Conero è stato luogo di molte civiltà. Sono state ritrovate, infatti varie incisioni rupestri su un lastrone di pietra, opera dell ‘ uomo in un’ epoca antica.

Le incisioni sono dei piccoli canali rettilinei e circolari, piccole vasche e misteriosi segni. Sono state fatte varie ipotesi circa la funzione di queste coppelle.

L’ ipotesi più diffusa era quella che la funzione di queste piccole vasche fosse quella della raccolta dell’acqua piovana da utilizzare poi per scopi terapeutici. Secondo alcuni popoli antichi, l’acqua piovana possedeva proprietà curative.

Per raggiungere il luogo dove sono ubicate le incisioni, poco sopra Pian dei Raggeti, seguendo il sentiero 1 in salita verso la cima del Monte Conero, all’altezza del segnale “Sculture Rupestri” inoltratevi sulla sinistra lungo una traccia appena evidente. Giusto qualche minuto di cammino e vi ritroverete nel luogo in questione.

Passo del Lupo

Il Passo del Lupo si trova immerso nel Parco del Conero; dalla cima di questo sentiero potrete godere di una vista che vi lascerà senza fiato.

Il verde della natura si mescola, in armonia, con il bianco della roccia che a picco si immerge nel mare azzurro e profumato.

Vi ritroverete affacciati sulla splendida Spiaggia delle Due Sorelle da un lato e dall’altro avrete le spiagge di Sirolo e Numana proprio sotto di voi.

Fino a qualche anno fa, da questo sentiero era possibile arrivare direttamente in spiaggia, ma ora un’ordinanza comunale ne vieta l’accesso. Non avventuratevi oltre quindi e fermatevi in cima a godervi questo spettacolo della natura.

Per raggiungere il Passo del Lupo, salendo per le curve ed i tornanti asfaltati, sulla destra troverete un cartello nero e verde con scritto “bar panini belvedere” all’inizio di una strada sterrata. Prendete questa strada e parcheggiate subito dopo per continuare a piedi. Lungo il percorso incontrerete altri tre bivi.

Al primo (c’è un cartello che indica la fine della strada) dovete girare a sinistra. Al secondo tenete la destra e infine girate a sinistra in salita (c’è anche un segnale del Parco del Conero che indica l’inizio del sentiero).

Lungo il percorso vi ritroverete immersi tra corbezzoli, ginestre e pini. La passeggiata non è molto lunga e in circa mezz’ora raggiungerete il Passo del Lupo. Potete portare tranquillamente con voi anche dei bambini.

Pian di Raggetti

Pian di Raggetti è uno dei sentieri più belli e coinvolgenti da percorrere per chi decide di avventurarsi sul Monte Conero. Partendo dal Poggio di Ancona, il sentiero sarà una piacevole passeggiata immersa tra i corbezzoli, i lecci e le ginestre.

Dal percorso, che vi porterà ad avere viste mozzafiato sia sul Mare a Sud che verso le colline ed i campi sottostanti, potrete anche optare per una piccola deviazione in salita che vi porterà ad osservare le bellissime e interessantissime Incisioni Rupestri; una delle caratteristiche più tipiche ed uniche del Monte Conero.

Pian Grande

Pian Grande è una grande spianata dove potrete rilassarvi e mangiare qualcosa in un’area attrezzata per pic-nic. È uno dei luoghi più amati dai frequentatori del Monte Conero.

Partendo dall’abitato del Poggio, il sentiero che vi condurrà a Pian Grande è ricco di arbusti tipici della zona e vi offrirà a metà percorso circa anche una bellissima vista sul Trave. Dal punto panoramico, attraversando un sentiero boschivo della durata di circa un’ora, si raggiunge la meta che offre, sulla sinistra, una maestosa vista sulla baia di Portonovo.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle nostre attività e tutti i prossimi spettacoli.