Terra Sacra, l’arte necessaria

TERRA SACRA, L’ARTE COME SEGNO DI RINASCITA

120 lavori, 37 autori diversi: dal 27 novembre 2021 all’8 maggio 2022 presso la Mole Vanvitelliana sarà allestita la mostra dal titolo Terra Sacra, un progetto che fa dialogare le opere antiche del territorio, custodite dopo il sisma di cinque anni fa che ha colpito le Marche e il Centro Italia, e l’arte contemporanea.

È proprio all’interno della Mole, infatti, che furono da subito custoditi i capolavori dell’arte antica danneggiati dal sisma per essere esaminati e restaurati: da questo intervento nacque l’idea di realizzare un progetto che facesse dialogare queste opere con quelle di alcuni dei protagonisti dell’arte contemporanea trasformando la Mole nel centro di questo progetto che aiuterà il pubblico anche a riflettere sul rapporto tra natura e uomo.

Curata da Flavio Arensi, la mostra è organizzata e prodotta dal Comune di Ancona e dal Museo Tattile Statale Omero, con il Fondo Mole Vanvitelliana, con la collaborazione della Soprintendenza delle Marche, il sostegno della Regione Marche e della Fondazione Cariverona attraverso il bando Valore Territori, con il patrocinio di ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani).

 

Ingresso € 8
Ingresso ridotto € 6
UNDER 25, OVER 65, ARCI ANCONA, ARCI NAZIONALE, BIBLIOTECA BENINCASA DI ANCONA, COOP (SOCI), FAI ANCONA, FAI NAZIONALE, FESTIVAL CORTO DORICO, GROTTE DI CAMERANO, ITALIA NOSTRA, TOURING (SOCI)
Gratuito fino a 14 anni, disabili e accompagnatori, giornalisti accreditati, guide turistiche abilitate, tesserati ICOM.